Scream

Scream (Wes Craven, 1996)

Oggi Scream è un Cult a tutti gli effetti e possiamo affermare con certezza come abbia contribuito a dare vigore al genere slasher segnando un nuovo punto di partenza per il genere (un po’ come fece Dario Argento con il “thrilling all’italiana”).

Tra ironia, slapstick e citazionismo spinto, Scream cita esplicitamente “Halloween” e “Venerdì 13” e qui viene il bello.

Elargisce a piene mani le regole di un qualsiasi slasher old school per poi sistematicamente infrangerle allo scopo preciso di scompigliare le carte, e udite udite Il gioco ha funzionato, specie per chi possiede una minima conoscenza delle regole del gioco.

Sinossi/ incipit

Una ragazza è in casa da sola, aspetta il suo ragazzo per vedere un film horror – “una cassetta” – quando riceve una telefonata.

Lo sconosciuto al telefono è simpatico, ma lei non ha voglia di fare conversazione e riattacca.

Lui richiama più volte, finché inizia a svelare alcuni dettagli che inquietano la ragazza: conosce il suo nome, conosce il nome del suo ragazzo, e non solo: ha legato il fidanzato a una sedia e l’ha esposto in veranda.

Se lei risponderà correttamente a due domande, il suo ragazzo vivrà, ma se sbaglierà…

Sarà l’inizio di una scia di sangue che vedrà la protagonista Sidney Prescott alle prese con il suo passato ed un assassino mascherato con un vestito da Halloween (Ghostface) e una maschera che ricorda “L’urlo” di Edvard Munch

Curiosità

La realizzazione del film fu proposta anche a George Romero, il quale rifiutò.

La prima sceneggiatura che mi proposero era molto confusa.

La cosa positiva di Scream è che è autoironico con il genere, ma questo atteggiamento è anche un pericolo, perchè imita il passato senza proporre niente di originale”.

Tra tanti film citati dai personaggi del film, c’è ne uno in particolare che quasi nessuno riporta, trattasi nel poco conosciuto La città che aveva paura di Charles B. Pierce.

Che non viene citato da Sidney (Neve Campbell) come indica la scheda di Wikipedia dedicata al film di Pierce, ma dal vicesceriffo di David Arquette (Linus Riley).

Clicca qui per vedere i nostri video tributo a Wes Craven e Scream

Scream IV


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *