The Departed – Il Bene e il Male

The Departed – il bene e il male
di Martin Scorsese (2006)

Nuovo appuntamento con questa rubrica dedicata ai film che trattano imprese criminali.

Il dipartimento di polizia di Boston si serve della giovane recluta Billy Costigan per cercare di catturare il potente boss Costello e la sua gang.

โ€œ๐˜˜๐˜ถ๐˜ข๐˜ฏ๐˜ฅ๐˜ฐ ๐˜ข๐˜ท๐˜ฆ๐˜ท๐˜ฐ ๐˜ญ๐˜ข ๐˜ต๐˜ถ๐˜ข ๐˜ฆ๐˜ต๐˜ข’, ๐˜ช ๐˜ฑ๐˜ณ๐˜ฆ๐˜ต๐˜ช ๐˜ค๐˜ช ๐˜ฅ๐˜ช๐˜ค๐˜ฆ๐˜ท๐˜ข๐˜ฏ๐˜ฐ ๐˜ค๐˜ฉ๐˜ฆ ๐˜ฑ๐˜ฐ๐˜ต๐˜ฆ๐˜ท๐˜ข๐˜ฎ๐˜ฐ ๐˜ฅ๐˜ช๐˜ท๐˜ฆ๐˜ฏ๐˜ต๐˜ข๐˜ณ๐˜ฆ ๐˜ฐ ๐˜ฑ๐˜ณ๐˜ฆ๐˜ต๐˜ช ๐˜ฐ ๐˜ค๐˜ณ๐˜ช๐˜ฎ๐˜ช๐˜ฏ๐˜ข๐˜ญ๐˜ช. ๐˜–๐˜จ๐˜จ๐˜ช ๐˜ฒ๐˜ถ๐˜ฆ๐˜ญ๐˜ญ๐˜ฐ ๐˜ค๐˜ฉ๐˜ฆ ๐˜ต๐˜ช ๐˜ฅ๐˜ช๐˜ค๐˜ฐ ๐˜ช๐˜ฐ ๐˜ฆ’ ๐˜ฒ๐˜ถ๐˜ฆ๐˜ด๐˜ต๐˜ฐ:
๐˜ฒ๐˜ถ๐˜ข๐˜ฏ๐˜ฅ๐˜ฐ ๐˜ฉ๐˜ข๐˜ช ๐˜ฅ๐˜ข๐˜ท๐˜ข๐˜ฏ๐˜ต๐˜ช ๐˜ถ๐˜ฏ๐˜ข ๐˜ฑ๐˜ช๐˜ด๐˜ต๐˜ฐ๐˜ญ๐˜ข ๐˜ค๐˜ข๐˜ณ๐˜ช๐˜ค๐˜ข, ๐˜ฒ๐˜ถ๐˜ข๐˜ญ ๐˜ฆ’ ๐˜ญ๐˜ข ๐˜ฅ๐˜ช๐˜ง๐˜ง๐˜ฆ๐˜ณ๐˜ฆ๐˜ฏ๐˜ป๐˜ข?”
(Frank Costello)

Uguali e Diversi

ส™แดsแด›แดษด, แดแด€ssแด€แด„สœแดœsแด‡แด›แด›s.

Il bene e il male sono due concetti evanescenti che non hanno contorni ben chiari e definiti nel mondo in cui si muovono i due protagonisti principali di questa pellicola.

Un mondo malato, sbagliato, senza certezze, in cui nulla รฉ come sembra, dove poliziotti e malavitosi irlandesi sono solo due facce della stessa medaglia.

Tutto si trasforma e diventa inganno e tradimento per
Colin Sullivan e Billy Costigan.

Il primo รฉ ambizioso e opportunista mentre il secondo รฉ piรน fragile e violento ma entrambi sono spie e dunque vivono in una situazione costantemente ambigua e pericolosa nel tentativo di riscattare il proprio passato.

Scopriranno perรฒ che non cโ€™รจ alcuna redenzione nรฉ tra le mura degli uffici federali, nรฉ allโ€™interno dei bar malfamati dove Costello agisce da padrone.

ร‰ solo una questione di prospettive, di calcoli e di rischi perchรฉ tutto รฉ dannatamente e irrimediabilmente speculare.

E il titolo โ€œthe departedโ€(i defunti) lo suggerisce: lโ€™unica certezza, alla fine di tutto, resta la perdita della propria identitร  o della propria vita, ovvero la morte. In ogni caso.

Scorsese torna a manipolare la sua materia preferita, il gangster movie, adattando il precedente โ€œInfernal Affairsโ€ di Andrew Lau e Alan Mak e finalmente conquista, con il suo solito film dโ€™autore in cui tutti gli elementi si incastrano alla perfezione, il tanto atteso e meritato premio Oscar come miglior regista.

DiCaprio si conferma su altissimi livelli con la sua interpretazione epica di un personaggio sempre in tensione, in lotta e in fuga ma anche questo Mark Whalberg pre โ€œ๐“๐ž๐โ€ รฉ notevole nel ruolo del sergente Dignam.

E poi cโ€™รจ Jack Nicholson che fa Jack Nicholson.
E tanto basta. A noi e a lui.
Spettacolo!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarร  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *